Mutui per la prima casa: cosa c’è da sapere

Di recente, il governo ha annunciato una garanzia per la casa familiare (HFG) da circa 6 milioni di euro, progettata specificamente per aiutare i genitori single ad acquistare o reinstallare la loro prima casa, fino a 1000 euro circa. La garanzia per la casa familiare è progettata come una garanzia facile, economica e soluzione flessibile per i genitori per accedere a un alloggio di livello modesto pur essendo ancora abbastanza giovani da poter beneficiare di forme di credito più tradizionali, come la carta di credito o lo scoperto. L’obiettivo del programma è fornire accesso all’alloggio a famiglie che altrimenti non avrebbero potuto permettersi il costo di una casa.

Non è facile trovare un alloggio a prezzi accessibili e ottenere un prestito per comprare una casa a volte significa passare attraverso il processo di acquisto della casa con l’aiuto di un mediatore di mutui. Se decidi di rivolgerti a un broker ipotecario per ottenere il tuo prestito, assicurati di rivedere la loro sezione “consigli e trucchi”, che evidenzierà tutti i costi e le spese associati all’ottenimento di un mutuo, insieme ai loro programmi di assistenza. pagamento per aiutarti a effettuare i pagamenti. Un’altra opzione a tua disposizione, se non puoi permetterti un mutuo direttamente, è registrarti presso l’autorità finanziaria locale per ottenere un mutuo di “seconda possibilità”. Le autorità e i consigli finanziari per l’edilizia abitativa valutano la tua situazione, prendono i tuoi dati e quindi consigliano una soluzione adeguata in base alle circostanze.

In termini di programmi di assistenza per il rimborso del mutuo, i benefici fiscali per l’acquirente della prima casa possono fornire un sollievo finanziario per le rate del mutuo. I benefici fiscali per l’acquirente della prima casa sono forniti dai governi federale e provinciale e sono progettati per aiutare gli acquirenti della prima casa che stanno acquistando la loro prima casa o stanno cercando di investire in una nuova proprietà. I governi federale e provinciale richiedono che qualsiasi somma ricevuta nell’ambito del credito d’imposta dell’acquirente della prima casa debba essere utilizzata per l’acquisto o l’investimento qualificato. I dettagli esatti possono variare, quindi è meglio consultare un consulente ipotecario professionista. Tuttavia, vale la pena notare che anche se scegli di utilizzare il credito d’imposta federale o provinciale per il primo acquirente, potresti perdere questo vantaggio se scegli di non acquistare una nuova casa.

Per approfondimenti ulteriori, consigliamo caldamente di visitare il sito seguente https://imutuiprimacasa.it/